Aziende e Istituzioni unite per lo sviluppo territoriale: presentata CarraraMarmotec 2016, un evento nel segno del Made in Italy

Aziende e Istituzioni unite per lo sviluppo territoriale: presentata CarraraMarmotec 2016, un evento  nel segno del Made in Italy  - Elenco news
mar 29 SETTEMBRE 2015
Aziende e  Istituzioni unite per lo sviluppo territoriale: presentata CarraraMarmotec 2016, un evento  nel segno del Made in Italy e di nuove sinergie a beneficio del settore marmo. Figari: uniti si vince. Nelle parole di Erich Lucchetti e Fiorella Fambrini la necessità di ricreare fiducia nella fiera e agire in modo costruttivo per recuperare la leadership del territorio apuo-versiliese

Illustrato  presso la sede di IMM/CarraraFiere, alla presenza di numerose aziende e dei rappresentanti delle principali Istituzioni cittadine, il progetto di CarraraMarmotec, 33esima edizione della Fiera Internazionale Marmi, Tecnologia e Design in programma da 18 al 21 maggio 2016. Al tavolo dei relatori il direttore Luca Figari e il Presidente Fabio Felici, mentre in rappresentanza delle istituzioni sono intervenuti Erich Lucchetti, nuovo Presidente di Assindustria Carrara e Fiorella Fambrini Vice-Sindaco.In apertura, nelle parole di Erich Lucchetti, la necessità di ricreare fiducia nella Fiera di Carrara, perché per quanto il settore fieristico stia vivendo un momento difficile, è importante che le aziende, in particolare  quelle più piccole, possano disporre di uno strumento utile al loro sviluppo. Ci vuole tuttavia il format giusto, una squadra determinata al raggiungimento degli obiettivi, un sistema complessivo che funzioni.  La strada intrapresa, in particolare per la volontà di riattivare le giuste sinergie fra tutti i soggetti coinvolti lavorando con l’impegno di tutti, Istituzioni, Aziende e IMM sembra essere quella giusta per il rilancio della fiera non meno che del territorio, e Assindustria spingerà molto sulle aziende affinché si possano ottenere in tempi brevi i risultati che tutti si augurano.Dopo i saluti del Presidente di Assindustria, Fabio Felici ha introdotto ai presenti il progetto evidenziando in particolare la necessità di mettere al servizio delle Aziende apuo-versiliesi il know-how di IMM per la promozione e lo sviluppo della pietra naturale e delle tecnologie collegate. “Marmotec – dice Felici – deve diventare il momento di eccellenza finale del percorso che abbiamo intrapreso. Dobbiamo favorire la conoscenza del materiale presso gli architetti, sviluppare il concetto di brand-land, lavorare nell’arco di 365 giorni per riportare questo territorio al centro dell’attenzione internazionale, e IMM – anche attraverso le attività del suo Ufficio Studi e ricerche e di Stone Lab, il nostro laboratorio per le prove sui materiali – è il soggetto giusto per raggiungere questo obiettivo, che tuttavia sarà davvero realizzabile solo attraverso la condivisione e convergenza di valori comuni.Dopo l’ introduzione del Presidente è stato Luca Figari ad illustrare in dettaglio le linee guida del nuovo progetto  pluriennale di sviluppo dell’industria lapidea territoriale, all’interno del quale fare crescere anche la manifestazione, con servizi dedicati alle imprese che operano nel settore e che contribuiscono  all’immagine di Carrara nel mondo. Il direttore di IMM/Carrarafiere ha ribadito l’importanza di essere uniti e di dialogare con tutti i soggetti coinvolti “Il nostro – ha detto – è un progetto “in progress” nel senso che vogliamo creare azioni di marketing territoriale mirate a beneficio di tutti, e impegnarci come prima cosa a fare della fiera un vero evento di business riportando a Carrara l’attenzione di tutti i protagonisti del mondo del marmo, perché Carrara è il marmo. E’ anche per questo che parteciperemo  alla Marmomacc di Verona insieme a Cosmave e Consorzio CarraraExport, un segnale importante per comunicare che siamo uniti e che stiamo lavorando per una vera manifestazione di  business territoriale ”
Fiorella Fambrini, intervenuta in rappresentanza del Sindaco, ha voluto portare i saluti dell’Amministrazione cittadina, specificando tuttavia che le sue parole non si prestavano a un puro formalismo, ma volevano ribadire l’attenzione del Comune alla realtà produttiva del settore più importante per il  territorio, in un momento di polemiche a cui rispondere con pragmatismo e chiarezza. Apprezzati da parte del Vicesindaco i temi conduttori del nuovo progetto di fiera,   filiera sostenibile, formazione, riconoscibilità del brand “Marmo di Carrara”, sicurezza e soprattutto la volontà di sviluppare a Carrara il  “Made in Toscana”  richiamando così, sia all’interno che all’esterno, anche l’importanza  della provincia di Massa-Carrara, considerata troppo spesso  marginale rispetto ad altri comprensori regionali. “I miei trascorsi come Consigliere di IMM e Dirigente Scolastico della Scuola del Marmo hanno fatto sì che io potessi toccare con mano realtà nelle quali si affrontano nello specifico i temi del raccordo con la produttività del territorio. Gli elementi presentati dal progetto di IMM/ CarraraFiere saranno vincenti se proposti con continuità. Il mio auspicio  – ha concluso – è di ottenere buoni risultati lavorando insieme al meglio, ognuno per la sua parte di responsabilità.” 


CarraraMarmotec è organizzata da CarraraFiere e promossa da IMM Internazionale Marmi e Macchine Carrara Spa. Tutti gli aggiornamenti disponibili su www.carraramarmotec.com



Ufficio Comunicazione CarraraFiere, responsabile Laura Malavolta l.malavolta@carrarafiere.itTel. 0585-1812 454