Inaugurato StoneLab by IMM

mer 17 SETTEMBRE 2014
Il laboratorio tecnologico ha sede nel centro direzionale dell’Internazionale Marmi e Macchine. Offrirà servizi e certificazioni per la caratterizzazione dei materiali lapidei, strumenti indispensabili per mantenere competitività delle aziende e del comparto sui mercati nazionali e internazionali.

“Quella di oggi è una giornata particolarmente importante per il distretto locale del marmo e, più in generale per il mondo del lapideo: inauguriamo l’attività di STONELAB by IMM, uno strumento prezioso per le nostre imprese perchè ha come obiettivo quello di sostenerle a livello tecnico per affrontare le sfide dei mercati nazionali e internazionali .” Il presidente dell’Internazionale Marmi e Macchine, Fabio Felici, ha commentato così l’apertura del centro tecnologico realizzato nel centro direzionale di Internazionale Marmi e Macchine presentando, assieme al direttore Paris Mazzanti la struttura destinata alle aziende nel corso di una cerimonia alla quale hanno preso parte il vicesindaco di Carrara, Andrea Vannucci e Loris Rossetti consigliere regionale che rappresentava il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, di fronte ai rappresentanti delle istituzioni e delle più importanti realtà imprenditoriali del lapideo Apuo-Versiliese.Per il vicesindaco di Carrara Andrea Vannucci il laboratorio tecnologico avrà “un significato e un ruolo di assoluto rilievo se le aziende del territorio sapranno cogliere l’importanza dei servizi che offre e che vanno sommati al valore di Internazionale Marmi e Macchine intesa come centro di ricerca e promozione del lapideo. È la dimostrazione- ha detto ancora Vannucci – che di fronte alle sfide del cambiamento abbiamo saputo attrezzarci e aggiornare gli strumenti necessari a stare sui mercati puntando ad aumentare ulteriormente la quota delle lavorazioni di qualità. Il laboratorio – ha concluso il vice sindaco - può diventare anche la misura della nostra capacità di credere nel ruolo di IMM e della sua ragion d’essere al centro di un sistema virtuoso in cui le aziende crescano e si promuovano insieme con tutti gli strumenti disponibili coscienti che da soli non si vince ma gli obiettivi si colgono facendo squadra”. STONELAB è anche un esempio di come puntare sulla ricerca e sulla tecnologia per vincere la concorrenza ed essere competitivi sui mercati: la sua entrata in funzione supplisce a una carenza pesante per il comparto che avrà a disposizione un centro in grado di fornire risposte a livello tecnico con le certificazioni relative alle caratteristiche tecniche e fisico-meccaniche dei materiali forniti secondo le normative vigenti sui mercati di assorbimento dei prodotti lapidei italiani.L’entrata in funzione del laboratorio rappresenta il punto di arrivo di un lungo percorso che è stato ricordato dal direttore di IMM Paris Mazzanti il quale, ringraziando tutti coloro che hanno collaborato alla sua realizzazione, ha sottolineato i punti salienti del progetto “che è un punto di arrivo ma anche di partenza per il distretto apuoversiliese. Conclude  un cammino lungo – ha detto Mazzanti - e rappresenta un gioiello a disposizione delle aziende che, per la realizzazione delle prove sui materiali, avranno la possibilità di accedere a una tariffazione assolutamente concorrenziale e mi auguro – ha concluso - che sia considerato dalle aziende come un ulteriore strumento di sostegno che Internazionale Marmi e Macchine mette a disposizione del comparto”.STONELAB, infatti, si occuperà di fornire le caratterizzazioni, obbligatorie per i prodotti lapidei, necessarie a ottenere la marcatura CE, ma avrà anche come obiettivo quello di essere uno strumento moderno ed efficiente per rispondere alle richieste dei principali mercati internazionali anche con le prove di caratterizzazione secondo le norme ASTM.La Regione Toscana, che ha finanziato una parte significativa del progetto, era rappresentata dal Consigliere Regionale Loris Rossetti che, portando il saluto del Presidente Rossi, ha riconfermato “l’apprezzamento per l’attività di IMM da parte della regione Toscana e la sua attenzione per un mondo, quello del lapideo, che sta attraversando una delicata fase di trasformazione. Il piano paesaggistico da una parte – ha detto Rossetti – e la revisione della legge 78/98 dall’altra, rappresentano due strumenti importanti che hanno avuto il merito di aprire un dialogo con un settore e la sua imprenditoria mettendo al centro della discussione lo sviluppo e la crescita del territorio.” La cerimonia si è conclusa con una visita approfondita alle macchine e agli impianti con dimostrazione pratica del funzionamento di alcuni apparati. STONELAB e le sue strutture svolgeranno l’attività nel centro direzionale IMM (viale Galilei a Marina di Carrara).Per info www.stonelab.immcarrara.com .Il laboratorio (come da scheda tecnica allegata) è in grado di realizzare tutte le prove relative alla caratterizzazione Petrografica-Fisico-Meccanica dei materiali lapidei secondo Norme EN (Europee) ed ASTM (Americane) alcune delle quali sono necessarie per la marcatura CE di alcune tipologie di prodotti lapidei.Il Laboratorio, oltre alle prove, offrirà anche:- Attività di ricerca per conto di aziende che operano nell’ambito del settore lapideo in eventuale collaborazione con enti di ricerca/universitari;- Attività di formazione di operatori del settore lapideo nell’ottica della promozione della qualità dei materiali lapidei.- Attività di tutoraggio di studenti universitari che propongono tesi inerenti al settore lapideo.- Esecuzione delle prove di caratterizzazione necessarie alla Marcatura CE anche per alcune tipologie di materiali non lapidei specificate nella tavola allegata.

Vai al sito